Razzi e canguri.

Stamattina le notizie di una radio svizzera menzionavano circa 120 razzi sparati da Hamas su Israele, e circa 40 intercettati da Iron Dome. Il cronista, per enfatizzare i freddi numeri, ha aggiunto “circa uno su tre”. Mi ha fatto riflettere su quanto sia facile equivocare i dati quando non si conosce un contesto. In realta’, e’ fuorviante dire che Iron Dome ne acchiappa uno su tre. E’ piu’ corretto dire che circa due razzi su tre sono talmente imprecisi da mancare le zone densamente popolate su cui sono diretti, e di quelli che azzeccano la traiettoria giusta quasi tutti sono intercettati in aria da Iron Dome.

La lista dei danni a cose e persone provocati dai razzi finora (o meglio, di solito dai detriti di razzi intercettati) non fa piacere, ma inevitabilmente induce l’osservatore esterno al confronto con i bombardamenti di Gaza, e l’asimmetria e’ da vertigine. I giornali israeliani ne sono consapevoli, qui per esempio si paragona Hamas a un cane con la museruola legato a una catena che ringhia disperatamente perche’ non riesce a mordere; qui c’e’ un video con interviste alla gente che va in spiaggia a Tel Aviv ed e’ divertita dal diversivo provveduto dalle sirene d’allarme.

Una tv americana ha utilizzato la foto qui sopra da Gaza dicendo che era da Israele (“an Israeli family trying to salvage what they can”) [link]. Nell’universo parallelo creato da questo equivoco ed esistito nel tempo trascorso tra la messa in onda del programma e la rettifica, il conflitto e’ stato simmetrico e quello che sta succedendo a Gaza ha avuto un senso comprensibile.

Un pensiero su “Razzi e canguri.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...